Hai una domanda?
Messaggio inviato Chiudi

Certificazione B.E.S (Bisogni educativi speciali)

I bisogni educativi speciali (BES) si dividono in tre grandi aree:

Disturbi evolutivi specifici tra i quali i DSA (dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia) e
l’ADHD, deficit di attenzione e iperattività, certificati dal Servizio Sanitario Nazionale o da specialisti
privati. La scuola che riceve la diagnosi scrive per ogni studente un Piano Didattico Personalizzato e
non c’è la figura dell’insegnante di sostegno;

Disabilità motorie e disabilità cognitive certificate dal Servizio Sanitario Nazionale, che indicano la
necessità dell’insegnante di sostegno e di un Piano Educativo Individualizzato (PEI);

Disturbi legati a fattori socio-economici, linguistici, culturali come la non conoscenza della lingua e
della cultura italiana e alcune difficoltà di tipo comportamentale e relazionale. Le difficoltà possono essere
messe in luce dalla scuola, che osserva lo studente ed esprime le sue considerazioni, o possono essere
segnalate dai servizi sociali. Non è previsto l’insegnante di sostegno e la scuola si occupa della redazione
di un Piano Didattico Personalizzato (PDP).

Un’ Altra sigla che potresti incontrare è DAA, che indica i disturbi aspecifici dell’apprendimento.

I DAA indicano la presenza di difficoltà di apprendimento che emergono perché legate a cause diverse,
per esempio:

❖ capacità cognitive ridotte di grado diverso e perciò legate a difficoltà di apprendimento diverse, come
può verificarsi per esempio in alcuni casi di autismo;

❖ patologie e sindromi diverse, di tipo neurologico o organico, sensoriale (sordità o ipovisione), genetiche
come la Sindrome di Down, di Williams e X-Fragile, a volte presenti insieme a capacità cognitive ridotte;

❖ altri disturbi di tipo psicologico.

Ogni persona, bambino o adulto, anche in presenza di una disabilità cognitiva, ha abilità e difficoltà
diverse e può  e deve servirsi di tutti gli ausili possibili per potenziare le abilità e compensare le
difficoltà.

La tecnologia a supporto dell’apprendimento e la didattica inclusiva.

La tecnologia a supporto dell’apprendimento comprende hardware strumenti fisici e software che abilitano
e aiutano lo studente a studiare e a imparare, a scuola e a casa, a partecipare e a sentirsi incluso nelle
attività didattiche insieme ai suoi insegnanti e ai suoi compagni.
La didattica inclusiva dà il suo meglio quando una soluzione o uno strumento, per esempio i programmi per
le mappe concettuali, sono a disposizione e usati da tutta la classe e assecondano il modo di imparare di
ogni singolo studente.
Gli strumenti, i software compensativi e i corsi di formazione Anastasis aiutano alunni e insegnanti a
sviluppare e seguire strategie didattiche inclusive modellate sulle caratteristiche di apprendimento degli
studenti con DSA e BES, a integrare e ampliare l’uso di strumenti importanti come la LIM (lavagna
interattiva multimediale) nelle lezioni quotidiane, sempre nell’ottica della massima inclusione.

PROGRAMMA:
1. MEMORIA DI LAVORO
2. PROVE CO TT
3. BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI
4. METAFONOLOGIA
5. MATERIALI IPDA trattamento
6. L’USO DI TECNOLOGIE COMPENSATIVE
7. FUNZIONI ESECUTIVE – L’ATTENZIONE
8. DSA/BES
9. LA NORMATIVA MIUR PER L’INCLUSIONE DEL BES

Sii il primo ad aggiungere una recensione.

Accedi per lasciare una recensione
Layer 1
Login Categorie